Sardegna premiata al Compasso d'oro

Riconoscimenti a filiere innovative lana e "disegnatore" Ferrari

 Il Compasso d'oro, il più antico e importante riconoscimento di design del mondo ideato da Gió Ponti nel 1954, premia la Sardegna. Al Castello Sforzesco di Milano durante la cerimonia finale dell'edizione 2018: per l'isola cinque nomination e tre premi.  In tema con il World Industrial Design Day la giuria di ADI Associazione Design Industriale, ha assegnato a Geolana Ortolana, delle filiere sarde Edizero, la menzione d'Onore del Compasso d'Oro 2018 e il premio per il miglior prodotto di innovazione del design. I biotessili Geolana Ortolana di lana e sughero, 100% rinnovabili, sono prodotti in Sardegna con industria a Km corto, vengono realizzati in diverse tipologie specifiche per bonifiche di mare e suolo, ripristino ambientale, messa in sicurezza del territorio, rigenerazione di terreni degradati.

Il riconoscimento Menzione d'Onore del Compasso d'Oro 2018 è stato assegnato anche all'architetto nuorese Flavio Manzoni per la Ferrari J50. Prodotta in soli dieci esemplari per celebrare il 50° anniversario dalla commercializzazione del marchio in Giappone. In nomination per il compasso d'oro, nella categoria Design per la Comunicazione il Brand Sardegna / Expo 2015, un progetto di identità visiva e comunicativa realizzato dalla Regione, con l'Università degli Studi di Cagliari Dicaar, e il Dadu Alghero, Università degli Studi di Sassari.

Nella categoria materiali e tecnologie in lizza le filiere edizero con le pitture fossil free Editerra, Edilatte e Terramia, industria 4.0 dell'edilizia con le ecomalte per realizzare rivestimenti di pavimenti e pareti. Tra gli ingredienti usati ci sono anche trebbie e vinacce trasformati in arredi in collaborazione con birra Ichnusa e vini Argiolas..
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere