Frenata su doppia preferenza,si va al 21

Mancata intesa su emendamento e si ritorna in Commissione

Altra fumata nera sulla doppia preferenza di genere. Il Consiglio regionale della Sardegna ha deciso di rinviare il voto sullo stralcio al 21 novembre alle 16. Il motivo? Un emendamento all'articolo 1 che prevede la parità di genere nella compilazione delle liste, sul quale in Aula non è stato raggiunto un accordo.

Il presidente del Consiglio, Gianfranco Ganau, ha chiesto ai membri dell'Assemblea di scegliere se procedere alla votazione dello stralcio non emendato - quindi di votare sulla possibilità concessa agli elettori di esprimere due preferenze - o di optare per il ritorno di tutto il testo in commissione Autonomia, per un approfondimento sull'emendamento in questione.

Grazie al voto di Pd, Forza Italia, Udc, Psd'Az e Fratelli d'Italia è passata la seconda ipotesi e Ganau ha aggiornato i lavori a martedì 21. A poco è servito il pressing, anche con la presenza oggi in Aula, dei Comitati di donne che chiedono l'introduzione della doppia preferenza di genere nella legge elettorale statutaria.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere