Minacce morte a vicesindaco nel Sulcis

Domusnovas, su strada vicino fabbrica bombe Rwm

Nuove minacce ad amministratori pubblici in Sardegna. Questa volta nel mirino è finito il vicesindaco di Domusnovas, nel Sulcis Iglesiente, Angelo Deidda (già primo cittadino gli anni scorsi). Qualcuno nella notte ha lasciato lungo la strada che porta alla fabbrica di bombe Rwm e in via Zurigo delle scritte con lo spray con il nome dell'amministratore e un mirino. Le scritte sono state scoperte questa mattina, e probabilmente sono state fatte durante la notte.

I carabinieri hanno avviato le indagini sull'episodio. "Sicuramente si tratta di un episodio legato alla posizione che la nostra amministrazione comunale ha preso sulla fabbrica Rwm - ha detto all'ANSA il sindaco Massimiliano Ventura - una posizione netta, che è quella di tutelare la fabbrica e tutelare i posti di lavoro: oltre 500 persone tra dipendenti e indotto. Per noi è una risorsa che non si può perdere".

Il sindaco ribadisce: "La nostra posizione non cambia, noi andremo avanti, chiunque è contrario si faccia avanti". Lo stesso primo cittadino a marzo era finito nel mirino. Qualcuno aveva fatto esplodere sulla sua auto una bomba carta.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.