Comunali: Oristano, escluse due liste

Restano fuori "Meris" e "Vogliamo tutti ricchi"

 E' sceso a sei il numero dei candidati alla carica di sindaco di Oristano e a 20 il numero delle liste che parteciperanno alle amministrative del prossimo 11 giugno. La Commissione elettorale ha, infatti, escluso dalla competizione elettorale le liste del Movimento indipendentista "Meris", che aveva candidato alla carica di sindaco l'avvocata Cristina Puddu (legale del leader Doddore Meloni, attualmente detenuto), e la lista "Vogliamo tutti ricchi", che aveva invece candidato a sindaco il commerciante ambulante Antonio Alfio Pirastu. La lista di "Meris" è stata bocciata per il mancato raggiungimento del numero di 200 firme necessarie per sostenere la presentazione. La lista "Vogliamo tutti ricchi" è stata bocciata invece per documentazione incompleta.

Sei quindi gli aspiranti primi cittadini: Patrizia Cadau per il Movimento 5 stelle; Andrea Lutzu per il centrodestra (Fi, Fortza Paris, Riformatori, Fdi, Un'altra Oristano; Maria Obinu per il centrosinistra (Pd, Pds'Az, Partito sociliasta, civiche NoiOr, Valore Comune e Oristano nel cuore; Vicenzo Pecoraro per la coalizione centrista (PdS, Udc, Idee rinnovabili e Cittadini per Oristano); Anna Maria Uras sostenuta dalla civica Coraggio e Libertà.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA