Basket:Dinamo, dopo Calvani ora Pasquini

Presidente club Sardara ha accettato dimissioni dopo sconfitta

(ANSA) - SASSARI, 7 MAR - Federico Pasquini, attuale general manager della Dinamo Banco di Sardegna Sassari, è il nuovo allenatore dei campioni d'Italia. L'ha appena annunciato il presidente del club sassarese, Stefano Sardara, nel corso di una conferenza stampa convocata per comunicare di aver accettato le dimissioni di coach Marco Calvani che ieri, dopo la sconfitta casalinga con Bologna, ha annunciato di volersi fare da parte.

FINISCE ERA CALVANI - È finita in un clima surreale, proprio come era iniziata, l'esperienza del coach Marco Calvani alla guida della Dinamo Banco di Sardegna Sassari. Il tecnico romano, che ieri sera si è dimesso subito dopo la desolante sconfitta casalinga contro Bologna, era arrivato alla fine di novembre per sostituire Meo Sacchetti, l'allenatore del triplete e di tanti altri record di Sassari, esonerato - ironia della sorte - dopo il match d'andata con gli emiliani, anche quello perso. In tre mesi e un intero girone, Calvani non è riuscito a trovare la quadratura del cerchio. Al di là delle reciproche attestazioni di stima e riconoscenza tra il coach e il presidente della Dinamo, Stefano Sardara, resta che la società ha accettato le sue dimissioni. La tenacia e l'ostinazione di Calvani si sono arrese di fronte a una squadra incapace di scrollarsi di dosso un torpore mentale che al momento mette in serio pericolo la partecipazione ai play off: per i campioni d'Italia in carica sarebbe un flop clamoroso. Ieri il tecnico ha dichiarato di essere pronto a farsi da parte se la società riteneva che potesse essere lui il problema. Oggi, in una conferenza stampa celebrata in un clima davvero strano, alla presenza di decine di tifosi, Sardara ha espresso solo parole di elogio per Calvani che ha ricambiato tra le lacrime. Ma detto dell'ottimo rapporto umano tra i due, e non si vede perché dovrebbe essere altrimenti data la serietà e la professionalità mostrate dall'ex tecnico di Roma in questa breve parentesi sassarese, quello lanciato da Sardara è un segnale chiaro. Forse la squadra non lo seguiva, forse non era la squadra adatta a lui e al suo modo di fare basket, oppure semplicemente è stato una delle tante vittime di un'annata sin qui dimenticabile. Ora i giocatori non hanno più scuse. Tra l'altro li allenerà Federico Pasquini, ossia la stessa persona che come general manager ha assemblato il roster - d'intesa con tecnici e società, chiaramente - e che ha scommesso pesantemente su ciascuno di loro. Ci sono otto partite per raddrizzare una stagione che nessuno, neanche il più acerrimo avversario, poteva immaginarsi così complicata.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere