Criminalità:Loizzo, a S.Severo riaffermiamo primato legalità

'Siamo schierati con i sindaci pugliesi minacciati'

(ANSA) - BARI, 20 MAR - "La nostra Assemblea, la Regione Puglia, le istituzioni, il mondo della politica e idealmente l'intera società civile riaffermano in questa città il primato della legalità". Lo ha spiegato il presidente del Consiglio regionale della Puglia, Mario Loizzo, intervenendo oggi a San Severo al Consiglio comunale monotematico sul tema della sicurezza e dell'ordine pubblico.
    "La lotta alla criminalità riguarda tutti. Facciamo nostre - ha sottolineato Loizzo - le parole del Capo dello Stato (pronunciate a Locri, per la XXII Giornata della memoria e dell'impegno, ndr) ribadendole a San Severo, schierandoci al fianco dei sindaci dei comuni pugliesi, oggetto di intimidazioni in questi giorni". "Impegnamoci a sostegno delle comunità sane ed anche - ha detto ancora Loizzo - degli agricoltori, componente attiva e vitale dell'economia regionale che soffre i fenomeni criminosi denunciati nel recente dossier agromafie della Coldiretti". "La Puglia respinge a San severo l'aggressione di una parte criminale minoritaria della società, che nega - ha concluso Loizzo - i valori umani, non obbedisce alle regole civili e disprezza la democrazia e la partecipazione. Non rinunceremo mai a costruire una società più libera e sicura".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere