A.Mittal: sciopero lavoratori a Taranto

Decine operai appalto e diretti davanti a portinerie imprese

(ANSA) - TARANTO, 8 NOV - E' cominciato alle 7 del mattino lo sciopero di 24 ore indetto da Fim, Fiom, Uilm al siderurgico di Taranto e negli altri siti di ArcelorMittal in Italia, con lavoratori dell'appalto in presidio alla portineria imprese, dipendenti e rappresentanti sindacali. Si chiede "l'immediato ritiro della procedura di retrocessione dei rami d'azienda e al governo di non concedere" alibi alla multinazionale "per disimpegnarsi, ripristinando tutte le condizioni" dell'accordo del 6 settembre 2018 per "portare a termine il piano Ambientale nelle scadenze previste". Per i sindacati, l'azienda ha posto condizioni "inaccettabili" e le più gravi sono "la modifica del Piano ambientale, il ridimensionamento produttivo a 4 milioni di tonnellate e la richiesta di licenziamento di 5mila lavoratori", mettendo in discussione anche il ritorno al lavoro dei 2mila in Amministrazione straordinaria. In sciopero anche lo Slai Cobas, che chiede una "lotta prolungata a Taranto e a Roma" e lo sciopero nazionale di tutti i metalmeccanici. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere