• Borsellino: giardino Bari dedicato all'agente di scorta Loi

Borsellino: giardino Bari dedicato all'agente di scorta Loi

Sindaco Decaro, forse anche grazie a lei viviamo Paese migliore

(ANSA) - BARI, 19 LUG - Un giardino di Bari è stato intitolato a Emanuela Loi, poliziotta uccisa in servizio durante la strage di via D'Amelio, nella quale morirono il giudice Paolo Borsellino e gli altri quattro agenti della scorta (Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosima e Claudio Traina). E' un'area a verde tra Largo 2 Giugno, via della Resistenza e via della Costituente, nel capoluogo pugliere.
    Alla cerimonia, nel 27/o anniversario della strage siciliana, ha partecipato il sindaco di Bari, Antonio Decaro. "Il frutto del giusto è un albero di vita, recita la Bibbia, e con questa intitolazione - ha detto il sindaco - noi vogliamo che gli alberi di questo giardino ci ricordino quanto sia stata giusta Emanuela e possano spingere tanti bambini a chiedersi com'è possibile che i sogni, le speranze, i desideri di una ragazza di 24 anni dallo sguardo fiero e sorridente siano stati cancellati dalla brutalità mafiosa".
    "In questa cerimonia - ha aggiunto Decaro - c'è il desiderio di tutti noi di rendere evidente come il sacrificio di Emanuela può aver contribuito alla nostra libertà, al tenere unita una comunità nazionale che dopo le stragi del '92 ha avuto il coraggio di reagire contro la violenza mafiosa. Ed è grazie al lavoro delle forze dell'ordine e della magistratura, alla reazione della società civile di fronte al sangue versato, alla compattezza delle istituzioni in quella stagione segnata dalla barbarie mafiosa, se oggi viviamo in un Paese migliore". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere