'No depuratore vicino costa", corteo

"Il mare dei nostri figli non si tocca"

(ANSA) - TARANTO, 16 DIC - "No alla localizzazione vicino alla costa e no allo scarico a mare". E' lo slogan che accompagna la manifestazione a cui stanno partecipando centinaia di cittadini organizzata a Manduria da associazioni e movimenti in segno di protesta contro il via libera alla realizzazione del depuratore consortile in zona Urmo Specchiarica, a circa un chilometro e mezzo dal mare e a ridosso di una Riserva naturale.
    Il corteo, partito da piazzale della stazione, ha raggiunto piazza Garibaldi per l'intervento dei portavoce, dei tecnici e degli amministratori locali. "Il mare dei nostri figli non si tocca": è una delle frasi che campeggia sugli striscioni esposti da manifestanti. E poi la foto del mare cristallino con la scritta: "tra 10, 20, 30 anni sarà ancora così?". In difesa della costa e contro l'individuazione del sito scelto per la realizzazione dell'impianto nelle scorse settimane sono scesi in campo anche Romina Power e Nando Popu dei Sud Sound System.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere