Giudice onoraria arrestata per mazzette

Promessa di incarichi in cambio di 2mila euro

(ANSA) - LECCE, 12 GIU - Una giudice onoraria in servizio presso il Tribunale civile di Lecce è stata arrestata in flagranza mentre ritirava una mazzetta da un perito a cui avrebbe promesso di affidare incarichi in cambio di circa 2.000 euro. Si tratta dell'avvocatessa Marcella Scarciglia, di 44 anni, arrestata nel primo pomeriggio dagli agenti dell'aliquota distaccata in Procura della Polizia di Stato. Il reato contestato dal pm Paola Guglielmi è concussione. Secondo l'accusa, la giudice avrebbe fatto intendere al professionista, suo consulente, che l'affidamento di incarichi era condizionato al versamento del denaro. Fissato l'appuntamento nel pomeriggio a casa della giudice, il consulente, che nel frattempo aveva avvisato i poliziotti, si è presentato consegnando la somma pattuita. In quel momento i poliziotti hanno bussato alla porta dell'appartamento e si sono fatti aprire sorprendendo la donna con il denaro che era stato precedentemente fotocopiato. Il fascicolo sarà trasmesso per competenza alla Procura di Potenza.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere