Accoltella ex moglie, un fermo a Taranto

Liti e minacce dopo assegnazione della casa coniugale

Ha accoltellato l'ex moglie, credendo di averla uccisa, ed è fuggito inviando un messaggio ai suoi contatti e sostenendo di volersi togliere la vita. Poi, braccato dalle forse dell'ordine, si è costituito a una caserma dei carabinieri e, successivamente, è stato sottoposto a fermo dalla Polizia. Si tratta di Cosimo Martinese, 50 anni, di Taranto, con precedenti penali. L'uomo ha accoltellato l'ex moglie, di 33 anni, al collo, all'addome e ai fianchi e poi ha cercato di trascinarla nella sua auto, ostacolato dal fratello della donna, con il quale aveva già avuto una colluttazione poco prima. La vittima, soccorsa e accompagnata all'ospedale Santissima Annunziata, non sarebbe in pericolo di vita.
    Martinese, ormai separato da circa un anno, a seguito dell'assegnazione della casa coniugale alla propria ex e ai suoi due figli di 16 e 12 anni, aveva maturato rancore nei confronti della donna, che da diverse settimane veniva offesa e minacciata.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere