• Palagiustizia Bari: Pizzarotti, Cittadella pronta in 30 mesi

Palagiustizia Bari: Pizzarotti, Cittadella pronta in 30 mesi

'In 18 mesi sarebbe pronto l'intero settore penale'

(ANSA) - BARI, 27 MAG - La Cittadella della Giustizia di Bari potrebbe essere "completa e agibile in tempi rapidi e certi, entro cioè il termine massimo di 30 mesi dall'avvio dei lavori, anticipando, nel termine di 18 mesi, la realizzazione dell'edificio destinato alla giustizia penale, attesa la situazione di precarietà e urgenza". Lo dichiara in una nota l'ingegnere barese Michele Cutolo, progettista della cittadella proposta 15 anni fa dall'impresa Pizzarotti di Parma e mai realizzata per via di un battaglia giudiziaria con il Comune di Bari che è arrivata fino alla Corte Europea.
    Il progetto prevedeva un polo unico per gli uffici giudiziari baresi nelle vicinanze dello Stadio San Nicola di Bari e sarebbe stato realizzato con la formula del project financing, utilizzando unicamente fondi privati con un accordo sulla locazione futura. Nella nota, inviata al procuratore di Bari, Giuseppe Volpe, e per conoscenza al Presidente della Repubblica, ai Presidenti di Senato e Camera, ai vertici degli uffici giudiziari baresi, al Ministero della Giustizia e agli avvocati, Cutolo ripercorre la vicenda giudiziaria ritenendo che la partita non sia ancora chiusa e che, al contrario, ci sia spazio per riconsiderare il progetto. Cutolo ripropone dunque il progetto della Cittadella della Giustizia, assicurando "requisiti funzionali e ambientali di straordinaria modernità e valenza", "la prima grande opera pubblica nel Paese a 'consumo 0', essendo prevista autoproduzione da esclusiva fonte solare dell'intera quantità di energia consumata, con impianti e apparecchiature alimentate da sola energia elettrica e, quindi, con 'emissione 0' di C02 nell'ambiente". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere