Calcio: Foggia-Frosinone, tre arresti

Altre tre persone denunciate

(ANSA) - FOGGIA, 1 GEN - Due giovani tifosi foggiani, di 22 e di 23 anni, sono stati arrestati da agenti della Digos della Questura di Foggia, perchè ritenuti responsabili di aver partecipato ai tafferugli che si sono verificati poco prima dell'incontro di calcio Foggia-Frosinone (1-2) che si è disputata allo Zaccheria di Foggia il 28 dicembre scorso. I due - uno dei quali avrebbe lanciato la bomba carta che, esplodendo, ferì ad una gamba un funzionario della Digos - sono stati identificati anche grazie alle immagini dei numerosi filmati acquisiti dagli investigatori.Nell'ambito delle stesse indagini sono stati denunciati altri tre uomini, per atti di violenza nei riguardi di uomini delle Forze di Polizia. Nei loro confronti scatterà il Daspo.I tafferugli tra il gruppo di tifosi - tutti incappucciati e armati con bastoni, sassi e fumogeni - e le forze di polizia si verificò poco prima del fischio di inizio della partita. Il gruppo avrebbe voluto raggiungere la tifoseria avversaria in arrivo ma il tentativo fu bloccato dalla polizia

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere