• Restitution Day: 200mila euro tagli M5s a reparti pediatria

Restitution Day: 200mila euro tagli M5s a reparti pediatria

(v:'Restitution day:Emiliano annuncia presenza...' delle 13.11)

(ANSA) - BARI, 06 OTT - Il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle ha celebrato oggi a Bari il Restitution Day con un "maxi assegno" da 217mila euro, frutto degli importi accantonati nel primo anno di mandato nel Consiglio regionale degli otto rappresentanti grillini, che saranno utilizzati per interventi in reparti pediatrici degli ospedali pugliesi. Oggi è stato presentato il primo intervento realizzato nel reparto pediatrico dell'Ospedale San Paolo di Bari dove sono stati comprati due video laringoscopi per neonati e installati sette televisori nelle stanze dei piccoli pazienti. All'incontro sono intervenuti Rosa Barone, Gianluca Bozzetti, Mario Conca, Cristian Casili, Grazia Di Bari, Marco Galante, Antonella Laricchia, Antonio Trevisi. Ad accompagnarli, tra gli altri, nella visita al reparto il direttore generale della Asl di Bari, Vito Montanaro, ed il primario Mariano Manzionna.
    "Gli interventi che realizzeremo riguardano - hanno spiegato i grillini - numerosi reparti pediatrici di ospedali e strutture sanitarie di tutte le province pugliesi con l'installazione di televisori nelle stanze dei piccoli pazienti, come nel caso del San Paolo, o la creazione di sale cinema dei reparti. Una destinazione decisa online insieme a tutti i pugliesi, al termine di una procedura condivisa". Sono 17 in tutto le strutture che hanno aderito all'iniziativa ed oltre al San Paolo, nell'elenco figurano: il Riuniti di Foggia, il Tatarella di Cerignola, il Maselli di San Severo; il Dimiccoli di Barletta ed il Bonomo di Andria; il Perrino di Brindisi ed il nosocomio di Francavilla Fontana; il SS. Annunziata di Taranto, il P.O. Occidentale di Castellaneta; gli ospedali di Lecce, Galatina, Copertino, Casarano, Scorrano, Gallipoli e Tricase. "L'iniziativa di oggi - ha spiegato la consigliera Laricchia - è l'esempio di cosa può fare una politica che rinuncia alle risorse economiche per ridarle al territorio. Un consigliere regionale percepisce 7 mila euro lordi al mese, noi abbiamo raccolto tagliando lo stipendio più di 217 mila euro e ci siamo fatti promotori di una proposta di legge per la riduzione degli emolumenti ai politici che invitiamo tutti a sostenere in Consiglio regionale".(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere