COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale CONSIGLIO REGIONALE VENETO

CRV - Quinta Commissione - "Autorizzata l'ULSS 3 Serenissima all'alienazione di 22 beni immobili"

il ricavato verrà utilizzato per investimenti sociosanitari

CONSIGLIO REGIONALE VENETO

Quinta Commissione - "Autorizzata l'ULSS 3 Serenissima all'alienazione di 22 beni immobili. Il ricavato verrà utilizzato per investimenti sociosanitari"

(Arv) Venezia 16 gen. 2020 -  Nella seduta odierna, la Quinta Commissione consiliare permanente, presieduta da Fabrizio Boron (ZP), con Vice Presidente Fabiano Barbisan (CDV), alla presenza dell’Assessore Lanzarin, ha votato a maggioranza, senza voti contrari, la PAGR n. 497 “Autorizzazione all’Azienda ULSS n. 3 Serenissima all’alienazione di beni immobili nel comune di Venezia”, di cui all’art. 5 del D. Lgs. n. 229/1999. Con questo provvedimento, nello specifico, l’Azienda Ulss n. 3 viene autorizzata all’alienazione, mediante asta pubblica, di beni immobili per un valore peritato complessivo pari ad € 8.696.300,00. Si tratta di 22 beni immobili (appartamenti) a destinazione residenziale, che sono stati preventivamente inseriti nel Piano delle alienazioni, peritati e liberi, ovvero che non producono reddito. Nel rilasciare parere favorevole alla PAGR, su proposta del Presidente Boron, è stata data indicazione alla Giunta di verificare la possibilità giuridica di porre un limite temporale di almeno 8 anni per una eventuale futura rivendita dell’immobile acquistato all’asta e di accordare un punteggio aggiuntivo a quanti, a parità di migliore offerta, intendano fissarvi la residenza, o al Comune di Venezia, qualora voglia partecipare all’asta. Viene fatto obbligo, a carico dell’Ulss n. 3, di utilizzare il ricavato dalle alienazioni per investimenti sociosanitari.

Votata all’unanimità la PAGR n. 495 “Determinazioni in merito alla rete sanitaria per pazienti psichiatrici autori di reato (Legge n. 81/2014). Attivazione di una struttura sanitaria sperimentale residenziale idonea per l'applicazione della libertà vigilata residenziale, ovvero per gli arresti domiciliari in luogo di cura e incremento dei posti letto complessivi di REMS presso l'attuale struttura di Nogara”.

Con questo provvedimento, viene attivata, presso gli Istituti Polesani di Ficarolo, una struttura sanitaria sperimentale residenziale per l’applicazione della libertà vigilata ‘residenziale’, ovvero per gli arresti domiciliari in luogo di cura, per pazienti psichiatrici autori di reato. La sperimentazione avrà una durata di tre anni. Vengono inoltre previsti 16 posti letto aggiuntivi di REMS presso l’attuale struttura di Nogara.

Via libera all’unanimità anche alla PAGR n. 496 “Determinazioni in merito alla rete sanitaria per pazienti psichiatrici autori di reato in misura di sicurezza non detentiva (Legge n. 81/2014). Accreditamento CTRP A Don Girelli e attivazione di una nuova struttura CTRP A”. Con questo provvedimento, la CTRP A Don Girelli e la Struttura CTRP A altamente specializzata sita a Veronella vengono accreditati, ciascuno per n. 16 posti letto, destinati a pazienti, residenti nella Regione del Veneto, autori di reato in misura di sicurezza non detentiva.

Via libera a maggioranza, senza voti contrari, alla PAGR n. 498 “Accreditamento istituzionale per le unità di offerta dei servizi socio sanitari area anziani, disabili e minori”. 

Con questo provvedimento, in particolare, viene rilasciato l’accreditamento istituzionale, a valere dall’anno 2020, per tre anni, fino al 31/12/2022, agli Enti gestori delle Unità di offerta che erogano prestazioni socio sanitarie a favore di persone anziane non autosufficienti, disabili e minori con gravi disturbi di comportamento. Viene richiesto il parere della Commissione in quanto si tratta di nuove Unità di offerta.

Archiviato in


Modifica consenso Cookie