COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale CONSIGLIO REGIONALE VENETO

CRV - "Presa d'atto sugli interventi per sostenere i trapiantati con valvole cardiache difettose"

votata all'unanimità in Quinta Commissione

CONSIGLIO REGIONALE VENETO

Quinta Commissione - "Votata all'unanimità la presa d'atto in ordine agli interventi per il sostegno ai trapiantati con valvole cardiache difettose"

(Arv) Venezia, 10 set. 2019  -  Nella seduta odierna della Quinta Commissione consiliare permanente, presieduta da Fabrizio Boron (ZP), con Vicepresidente Fabiano Barbisan (CDV), alla presenza dell’Assessore Lanzarin, è stata votata all’unanimità la presa d’atto sul provvedimento della Giunta “Interventi per il sostegno ai trapiantati con valvole cardiache prodotte dalla Ditta ‘Tri Technologies’ presso l'Azienda Ospedaliera di Padova. Il provvedimento prende atto delle risultanze dei lavori della Commissione tecnica appositamente istituita con Delibera di Giunta, propone un elenco dei soggetti destinatari dell’indennizzo regionale e individua criteri di assegnazione e gestione dello stesso. Indennizzo che la Regione Veneto ha stanziato e pari a euro 850.000,00 di cui euro 500.000,00 per l’esercizio 2019 ed euro 350.000,00 per l’esercizio 2020. La Quinta Commissione ha invitato la Giunta a reperire ulteriori fondi in sede di Bilancio di previsione da destinare ai soggetti maggiormente danneggiati con proprio provvedimento.

E’ stato illustrato e votato a maggioranza il Disegno di Deliberazione Amministrativa della Giunta regionale “Adozione del Documento di Economia e Finanza Regionale (DEFR) 2020-2022, di cui all’articolo 36, comma 3, del Decreto Legislativo n. 118/2011. Il documento è stato adottato dalla Giunta il 19 giugno us e costituisce l’atto di programmazione triennale strategica e finanziaria della Regione che fornisce la base per la manovra di bilancio. Le 18 Missioni contengono le linee strategiche che verranno seguite dalla Regione. Tra le novità, la presenza della Strategia per lo sviluppo sostenibile, in forza dell’Agenda 2030 dell’ONU. Con riferimento alla Missione n. 12, Politiche Sociali, particolare attenzione viene posta a interventi per sostenere i nidi e le scuole dell’infanzia, la disabilità, per migliorare i servizi garantiti dalle IPAB in attesa della Legge Quadro sulla riforma delle stesse, per promuovere l’invecchiamento attivo e i servizi per la non autosufficienza, per sostenere le azioni contro le dipendenze e la violenza contro le donne. La Missione n. 13, Politiche per la Salute, prevede la realizzazione del nuovo Polo Ospedaliero di Padova, favorisce la permanenza delle persone anziane non autosufficienti nel proprio contesto di vita, promuove corretti stili di vita.

E’ stato illustrato il PdL n. 455 “Promozione dell’utilizzo di dispenser di acqua alla spina nelle strutture ospedaliere del Veneto”, di iniziativa del consigliere Maurizio Conte (VpA). L'Italia risulta il paese europeo con il maggior consumo pro capite dì acque minerali ed è secondo a livello mondiale. Le conseguenze che questo comporta sull'ambiente sono molto impattanti per i miliardi dì bottiglie di plastica usa e getta. Inoltre, vi sono costi elevati legati all’acquisto, allo stoccaggio e al trasporto delle bottiglie e delle casse d’acqua. Questa proposta normativa ha l'obiettivo di promuovere l'utilizzo di appositi dispenser d'acqua, già presenti sul mercato, nelle strutture ospedaliere della Regione del Veneto. I degenti, i visitatori e il personale ospedaliero potranno così bere acqua naturale a temperatura ambiente o acqua naturale e frizzante refrigerata filtrata direttamente dal rubinetto, sicura e igienizzata. Grazie ai dispenser d'acqua collegati alla rete idrica sarà quindi possibile eliminare completamente i rifiuti plastici, nonché i costi associati all'acquisto delle bottigliette d'acqua, al trasporto e allo stoccaggio delle stesse. Questa proposta normativa verrà collegata al PdL n. 455, di iniziativa del consigliere Massimo Giorgetti (FdI), che presenta finalità affini, in vista della stesura di un Testo Unico.

 

Archiviato in