COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale CONSIGLIO REGIONALE VENETO

CRV - "Via libera alle norme per il sostegno distaccamenti volontari Vigili del Fuoco"

in Prima Commissione consiliare

CONSIGLIO REGIONALE VENETO

(Arv) Venezia, 11 ott. 2017 - La Prima commissione del Consiglio regionale del Veneto presieduta da Marino Finozzi (Lega Nord) ha approvato oggi a maggioranza il Progetto di legge n. 227, prima firmataria, la Capogruppo Silvia Rizzotto (Zaia Presidente), che detta norme per il sostegno e la valorizzazione del personale dei distaccamenti volontari del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco operativi nella Regione Veneto. In sintesi, la proposta prevede lo stanziamento di risorse finalizzate non solo alla formazione del personale volontario del Corpo, ma anche all’acquisizione di mezzi e dotazioni tecniche per i Vigili del Fuoco Volontari, tramite bandi rivolti alle Associazioni dei volontari inserite in un elenco istituito dalla Giunta. Relatrice in aula del provvedimento, la Consigliera Rizzotto; correlatore, il Consigliere Piero Ruzzante (Art. 1 - MDP). Nel corso della seduta, è passato a maggioranza anche il Progetto di legge n. 271 presentato dal Consigliere Piero Ruzzante (Art. 1 - MDP), volto a modificare l'articolo 21 della legge regionale 28 dicembre 2012, n. 50 ‘Politiche per lo sviluppo del sistema commerciale e nella Regione del Veneto’ inserendo all’interno di tale disposizione, riguardante i requisiti urbanistici ed edilizi delle grandi strutture di vendita, la specifica limitazione alla localizzazione e all'insediamento delle stesse, prescrivendo che la stessa non debba essere inferiore alla distanza di 2,5 kilometri da luoghi o costruzioni di interesse storico, archeologico, artistico. Il Pdl in questione passerà ora al vaglio delle commissioni Seconda e Terza. Approvata a maggioranza, inoltre, la Rendicontazione n. 86, relativa alla Relazione per l’anno 2016 del Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale (GECT) ‘Euregio Senza Confini s.r.l.’, organismo di cooperazione istituito ai sensi del Regolamento CE n. 1082/2016 che coinvolge le Regioni del Veneto e del Friuli Venezia Giulia e il Land Carinzia per la promozione della cooperazione transfrontaliera, transnazionale ed interregionale nell’Unione Europea, per l’attuazione di progetti comuni di sviluppo dei territori e delle popolazioni tramite tavoli tecnici che, nel 2016, hanno interessato i settori trasportistico, sociosanitario, turistico, dell’istruzione, della formazione e della protezione civile. Nel corso della seduta, infine, sono stati illustrati dalla Consigliera regionale Giovanna Negro (Veneto del Fare) il Progetto di legge Statale n. 40 per la modifica dei presupposti di conferimento della cittadinanza italiana ed il Progetto di legge n. 288 diretto a semplificare la procedura di variazione delle circoscrizioni comunali prescindendo, ai fini del giudizio di meritevolezza, dall’acquisizione del parere preventivo da parte dei Consigli provinciali.

 

Archiviato in