COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale IMG SOLUTION SRL

Green Bond e piattaforme di trading online

L’effetto Thunberg si prepara a colpire anche i mercati finanziari e, di conseguenza, anche chi si occupa di trading online. Dopo aver fatto il giro del mondo attraverso le piattaforme social, raccogliendo opinioni discordanti da parte di un numero sempre crescente di persone, le sue parole colpiscono anche la finanza.

Indignazione, euforia, sconforto e ammirazione sono solo poche delle emozioni suscitate dalla accorata retorica della giovane svedese, eppure, seppur scossi nella propria vita privata e nella propria impalcatura di convinzioni, gli investitori sono stati lasciati con un grande dubbio tra le mani.

Come si sarebbero comportati i mercati finanziari? Come supportare o meno la Thunberg grazie ai propri investimenti su piattaforme di trading online?

Germania: pronto un piano investimenti da 100 miliardi

La prima notizia viene dalla Germania: il Governo è pronto ad un piano di investimenti di conversione energetica e ambientale per un valore complessivo di oltre 100 miliardi entro il 2030. 54 dei quali pianificati solo nei prossimi quattro anni.

Dalla Borsa di Francoforte dovrebbe partire la risposta dei mercati: nel mirino del Governo tedesco vi sono i settori dell’economia green e dei veicoli elettrici. Parallelamente anche l’Europa lancia segnali positivi, annunciando di voler attuare un piano di conversione che veda interessati i veicoli ibridi e che possa portare a percentuali sempre maggiori di produzione e distribuzione di auto elettriche.

Come se non bastasse, un altro piano di investimenti che stavolta vede il Governo tedesco unirsi alla Deutsche Bank. 86 miliardi in 10 anni per modernizzare la rete ferroviaria in quanto, rispetto ai restanti mezzi di trasporto, i treni hanno un impatto ambientale decisamente migliore.

Trading online: i Green Bond

I Green Bond sono stati uno strumento finanziario estremamente sottovalutato negli ultimi anni e, prima del discorso della Thunberg, comprendevano poco meno del 2% del mercato delle obbligazioni. Tuttavia, in seguito all’appello alle Nazioni Unite e alle prime risposte delle principali nazioni del mondo, anche questo settore è stato interessato dai primi importanti segnali positivi.

L’UE, da un lato, ha annunciato di puntare, con l’appoggio della BEI, a investimenti in sostenibilità ambientale che porterebbero all’emissione di Green Bonds per un valore complessivo di oltre 1000 miliardi di euro. Dall’altro spiccano le iniziative delle aziende private, come l’ENEL S.p.A. in Italia che, dopo aver emesso nell’ultimo triennio obbligazioni per circa 3,5 miliardi di euro, a Ottobre è pronta a rilasciarne tranches per 2,5 miliardi di euro.

L’obiettivo?

Aumentare la capacità installata consolidata da fonti rinnovabili al 55% entro il 2021, rispettando in questo modo gli obiettivi fissati dall’ONU e continuare a fruire degli sconti sui bond Sdg di circa 10 punti base (-20% rispetto ad un’obbligazione standard). Attualmente la capacità installata dall’ENEL equivale al 45.9% e si calcola che un aumento della stessa ad oltre il 55% possa ridurre del 70% le emissioni di CO2 rispetto agli standard del 2017.

Sicuramente anche le piattaforme di trading online dovranno adeguarsi e offrire la possibilità di investire in questi strumenti dando loro sempre maggior spazio e risalto.

Investitori: attenti al mercato!

Non si tratta solo del settore energetico: la rivoluzione Green interessa principalmente anche le maggiori industrie legate ai mezzi di trasporto. Le principali industria automobilistiche, infatti, potrebbero rilevarsi particolarmente interessanti.

La Toyota, ad esempio, colosso della produzione mondiale di automobili, già da tempo si è impegnata nella ricerca e nello sviluppo di auto ibride di ultima generazione ad alta efficienza e le agevolazioni di mercato lanciate dall’UE per favorire la conversione porteranno sicuramente ad un aumento delle vendite.

Aumento delle vendite, lo si sa, porta con sé la diretta conseguenza di aumentare la disponibilità di capitale di un’azienda e concedere al titolo più ampio respiro per crescere liberamente.

Sfruttando le giuste piattaforme di trading online, anche gli investitori alle prime armi possono sfruttare al meglio questo movimento mondiale e contribuire alla conversione dell’economia verso un capitalismo green facendo quello in cui sono più bravi: ricavare profitti!

Per maggiori informazioni: http://www.giocareinborsa.com/piattaforme-trading

Video Economia


Vai al sito: Who's Who