COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale IMG SOLUTION SRL

Regime Forfettario: Giampiero Teresi presenta il nuovo libro

Giampiero Teresi si conferma essere uno dei punti di riferimento assoluti, in Italia, per tutto ciò che riguarda il Regime Forfettario. In occasione delle nuove regole introdotte dal governo a partire dal 1 Gennaio 2019, Teresi ha presentato il suo nuovo libro.

Un volume completo ma, al tempo stesso semplice e facilmente comprensibile, dedicato interamente al nuovo regime forfettario 2019. Anche il titolo del libro, non a caso, non lascia spazio a equivoci: “Regime Forfettario 2019: La prima guida che ti spiega il Nuovo Regime Forfettario 2019 anche se non capisci nulla di Fisco”.

Il libro, disponibile qui su Amazon, ha da subito riscontrato un eccellente successo, a dimostrazione del grande interesse che circonda l’argomento. Ma cos’è e come funziona il regime forfettario? E, soprattutto, quali sono i requisiti minimi per accedere a questo regime che prevede una tassazione agevolata?

Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo regime forfettario 2019

Sono state settimane, addirittura mesi di concitazione, di indizi contraddittori e di sudori freddi per milioni di persone. Detto ciò è stata finalmente pubblicata la Legge di Bilancio 2019, che porta con sé tante novità capaci di cambiare la vita di tantissimi lavoratori. Fino al 31 di dicembre infatti molte persone sono rimaste letteralmente col fiato sospeso, in attesa di capire come si sarebbe evoluta la propria posizione fiscale: c'era chi rischiava di perdere dei privilegi e chi invece sperava in un miglioramento della propria situazione a livello di contributi. Fatto sta che oggi le cose sono finalmente chiare per tutti i liberi professionisti e che quindi possiamo iniziare a fare luce in maniera definitiva ad esempio sul nuovo regime della partita IVA agevolata, parlando sia delle novità relative agli ultimi decreti legge che, soprattutto, di tutti coloro che possono o non possono accedervi. Non perdiamo quindi altro tempo e cerchiamo di passare in esame tutto quello che c'è da sapere sul nuovo regime forfettario 2019.

Che cos’è il regime forfettario

Come probabilmente sapete già, per regime forfettario si intende un particolare regime fiscale che consente ai cittadini di aprire e gestire una partita IVA agevolata: in linea generale la principale caratteristica di questo regime consiste nel fatto che il reddito viene tassato a forfait, secondo l'applicazione del cosiddetto "coefficiente di redditività", che viene stabilito a seconda della tipologia di attività del singolo contribuente. L'aspetto più importante del regime forfettario sta nel fatto che, tendenzialmente, permette al contribuente di risparmiare i contributi INPS di circa il 35% rispetto al valore ordinario, e di versare una tassazione agevolata al 5% per le star up e successivamente al 15%.

Come funziona il nuovo regime forfettario 2019

La principale novità introdotta dalla nuove Legge di Bilancio 2019 è la "flat tax", che ha modificato ulteriormente il regime di vantaggio di cui sopra, andandolo a migliorare sotto alcuni aspetti: uno su tutti l'innalzamento del limite di fatturato precedente, attivo già a partire dal 1 gennaio 2019, che quindi permetterà l'adesione ad un numero di lavoratori autonomi decisamente superiore. A ciò vanno aggiunte una tassazione mediamente più bassa, oltre che l'esenzione dall'IVA e dalla Ritenuta d'Acconto e, più in generale, una semplificazione contabile che, secondo diversi esperti del settore, rende il Nostro regime forfettario uno dei più vantaggiosi di tutta l'Europa.

Requisiti per aderire al regime forfettario 2019

Ma chi sono coloro che possono aderire al nuovo regime forfettario? Tutte le persone fisiche che esercitino una qualunque attività di impresa (si va quindi dai professionisti ai freelance, passando anche per commercianti ed artigiani), che rispondano ad alcuni requisiti base e che non incorrano in alcune cause di esclusione. Va dunque chiarito che ilregime forfettario 2019 non include società di persone, società di capitali, associazioni e cooperative, che potranno limitarsi alla scelta tra regime ordinario e regime semplificato. Premesso che per una visione completa di tutti i requisiti invitiamo a consultare il portale dell'Agenzia delle Entrate, va ripetuto che la principale novità del nuovo regime forfettario consiste nell'innalzamento dei limiti di fatturato, che salgono indistintamente e per tutte le attività economiche a 65.000 euro annuali. Una bella novità, se consideriamo che fino al 2018 il limite oscillava tra i 25.000 ed i 50.000 euro annuali a seconda dell'attività economica svolta dal contribuente, no?

Per approfondimenti:

Sito web:  https://www.regime-forfettario.it/

Libro su Amazon: https://www.amazon.it/Regime-Forfettario-2019-spiega-capisci/dp/1792602170

Comunicato a cura di: Img Solutions srl (info@imgwebsolutions.it)

Video Economia


Vai al sito: Who's Who