COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale PRIMA PAGINA ITALIA

Medi Mais. “Clemì clementina da bere" e Muclem museo della clementine valgono il premio Oscar Green.

La nascita del progetto Clemì, “la clementina da bere", realizzazione di una bibita senza glutine. del tutto naturale, che ha conquistato la curiosità di migliaia di persone e la fondazione di Muclem il primo museo al mondo delle clementine, ricco di valenza didattica e artistica; fattori determinanti per l’aggiudicazione del premio Oscar Green 2018 da parte di Medi Mais Calabra srl.

PRIMA PAGINA ITALIA

il sogno di tre fratelli ( Pierluigi, Glauco e Samantha Gallo), dar valore a quello che è il prodotto simbolo della Piana di Sibari, si è concretizzato nel progetto "Clemì, la clementina da bere", la realizzazione di una bibita senza glutine e del tutto naturale che ha conquistato la curiosità di migliaia di persone. La particolarità di questa bibita sta nell'utilizzo del 20% di succo di clementine, percentuale notevole se la si paragona alle percentuali di succo utilizzato in prodotti di altri concorrenti. Il progetto prevede non solo la bibita gassata al gusto di clementine, ma anche una linea dei concentrati in diversi gusti di frutta. La linea concentrati annovera i gusti alle clementine, al bergamotto, alle arance e all’ananas. Utili a preparare sia delle ottime bevande sia delle dissetanti granite, dando spazio anche alla creatività degli chef in cucina usandoli come glasse, o per mantecare sia primi che secondi piatti a base di pesce o di carne. Si abbina anche per farcire pizze o glassare stuzzichini di formaggio .

Proprio qualche mese fa, l'azienda ha ricevuto il premio Oscar Green 2018 che ha determinato un grande passo verso una grande crescita.


Crescita che si identifica anche in un'impresa a dir poco sensazionale, che ha lasciato a bocca aperta migliaia di visitatori ma anche i cittadini calabresi che hanno trovato davanti ai loro occhi il primo museo al mondo delle clementine, un museo ricco di valenza didattica e artistica. Il museo "Muclem" , (realizzato in collaborazione con l’associazione culturale Aglaia), prende il nome dall'agrume, proprio per valorizzare, anche in questo piccolo aspetto la clementina, che è sicuramente il prodotto per eccezione dell'economia del territorio. Il museo nasce quindi sia come luogo di attrazione, sia come luogo volto a valorizzare l'agrume attraverso una rappresentazione delle proprie caratteristiche basate su vari ambiti: agricolo, filosofico, architettonico ed artistico.

Il museo, infatti, mette in risalto il rapporto tra natura e arte in quanto, una volta entrati, si resta ammaliati dalla presenza di numerose cassettine colorate alle pareti che donano un tocco vintage al museo, insieme a caratteristiche opere d'arti volte a rappresentare, con diverse sfumature, le clementine. Anche lo spazio architettonico è degno di nota, in quanto vengono utilizzati rami e alberi ricchi di zagare che decorano lo spazio, lasciando al suo interno la loro essenza profumata tipica di un'atmosfera del tutto naturale. All’interno del museo anche un libro di ricette, che mostra ed esalta i diversi usi che possono avere in cucina prodotti come le glasse al bergamotto e alla clementina, nella preparazione di antipasti, primi finanche ai secondi ed i dolci. WEB SITE

Chi è MEDI MAIS CALABRA srl ?
L'azienda Medi Mais Calabra srl, situata a Corigliano Calabro, nel cuore della pianura più ampia della Calabria, la Piana di Sibari, è riuscita a sfruttare al meglio le risorse agroalimentari che produce questo ricco territorio lungo il versante ionico settentrionale della regione, realizzando il sogno di fare degli agrumi e, in particolare delle clementine, prodotti di alto livello gastronomico del tutto naturali.


L'azienda nasce nel 1996, dapprima ramo commerciale della Itagal srl di Ermanno Gallo specializzata nella produzione di mangimi naturali ricavati dalle bucce degli agrumi. 
Nel 2000, la Medi Mais concretizzò l'idea di diventare ramo produttivo di succhi, cominciando così ad utilizzare impianti di spremitura per agrumi sempre più innovativi. Oggi l'azienda riveste la superficie di circa 20.000 metri quadrati, trattando ogni anno circa 120.000 quintali di agrumi dei quali il 90 % sono clementine.

La produzione.
Oltre a Clemì, che rappresenta il punto di svolta dell’azienda verso il canale BTC, Medi Mais annovera un’ampia selezione di prodotti dedicati al mondo dell’industria dolciaria, gelatiera e della ristorazione: succhi di agrumi, oli essenziali, canditi semilavorati.

Nella trasformazione di agrumi il ciclo produttivo inzia con un'accurata scelta della materia prima che viene lavata e lavorata per mezzo di nuove tecnologie e, durante tutte le fasi della lavorazione, sottoposta a rigidi e scrupolosi controlli per garantire la qualità dei prodotti ottenuti.

Un management sempre attento alla valorizzazione dei prodotti del territorio, e sempre pronto ad individuare le tendenze e cogliere le opportunità del mercato. E’ questo il punto di forza di Medi Mais Calabra srl .

Continua inoltre, la produzione di prodotti foraggeri disidratati: erba medica, pastazzo di agrumi, trinciato di mais, loietto. L’azienda è stata la prima in Europa a produrre Citrus disidratato, dalla buccia di agrumi, per uso zootecnico. Il prodotto si caratterizza sia per il buon gusto che possiede, sia per l’aroma che emana. Infatti viene usato per la miscelazione con altri mangimi semplici, per creare dei mangimi composti mirati per ogni tipo di animale, nello specifico bovini da latte. L’azienda vanta tra i suoi clienti i più importanti mangimifici italiani.
 

Archiviato in