COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Consiglio Regione Campania

CONSIGLIO APPROVA BILANCIO 2018-2020

Consiglio Regione Campania

Il Consiglio Regionale della Campania, presieduto da Rosa D’Amelio,  ha approvato con 30 voti favorevoli dei gruppi della maggioranza, e 7 contrari del gruppo del M5S, il Disegno di legge “Disposizioni per la formazione del Bilancio di previsione finanziario per il triennio 2018-2020 della Regione Campania – Legge di stabilità regionale 2018” e il Disegno di legge “Bilancio di previsione finanziario per il triennio 2018-2020 della Regione Campania”, con 31 favorevoli e 7 contrari. Sono state approvate a maggioranza anche la Delibera amministrativa sul “Rendiconto della gestione del Consiglio Regionale della Campania per l’esercizio finanziario 2016” e la Delibera amministrativa sul “Bilancio di previsione finanziario del Consiglio Regionale per il triennio 2018-2020.  Ad introdurre i disegni di legge, ad iniziativa dell’assessore regionale al bilancio, Lidia D’Alessio, è stato il Presidente della Commissione Bilancio e Finanze, Francesco Picarone, che ha sottolineato: “nonostante il quadro economico e finanziario estremamente restrittivo, la manovra di Bilancio salvaguarda le fasce deboli e garantisce le risposte alle principali esigenze sociali, come il contributo alle famiglie con persone affette da autismo, determinato n 1,5 milioni per il triennio 2018/2020; il supporto economico per le donne vittime di violenza di genere quantificato in euro 1,5 milioni per il triennio; i fondi per la cultura e ricerca: 4,8 milioni di euro; l’abbonamento annuale gratuito per il trasporto pubblico locale degli studenti delle scuole e delle Università pari a 45 milioni nel triennio; 16 milioni nel triennio per incrementare il fondo delle disabilità; la proroga del piano casa e dei termini assegnati ai comuni per concludere l’esame delle istanze giacenti di sanatoria edilizia; le misure per il patrimonio culturale immateriale e la ricerca scientifica del quale, presso la struttura amministrativa regionale competente, è istituito l’Inventario del Patrimonio Culturale Immateriale Campano (Ipic), l’ulteriore riduzione dei costi della politica con il contributo di solidarietà straordinario a carico dei vitalizi per le politiche sociali e la riduzione dei rimborsi per i consiglieri regionali”.

Archiviato in