Malato, conoscere rischi cellulare

"Apporre su confezioni 'nuoce gravemente alla salute'"

(ANSA) - TORINO, 14 GEN - "Nuoce gravemente alla salute, a meno che non venga utilizzato correttamente". È questa l'etichetta che Roberto Romeo, dipendente Telecom Italia affetto da un tumore al cervello, benigno ma invalidante, per uso prolungato del telefonino, vorrebbe apporre sulle confezioni dei cellulari. Lo ha detto, assistito dai suoi legali, commentando la sentenza della Corte d'Appello di Torino che ha confermato quella di primo grado con cui i giudici hanno condannato l'Inail a corrispondergli una rendita vitalizia da malattia professionale.
    "Una sentenza storica - afferma Roberto Romeo - che ribadisce il nesso tra il tumore e l'uso prolungato del cellulare. Una sentenza che promuove l'informazione sul tema, una battaglia che sto portando avanti da diversi anni. Le persone devono conoscere i rischi dell'uso dei telefonini, soprattutto da quando ad utilizzarli sono anche i bambini".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere