Pernigotti: azienda augura buona Pasqua, il web protesta

'La faccia come l'uovo', è una delle reazioni gli auguri dell' azienda di proprietà della multinazionale turca chiusa da due anni in attesa di un compratore

"Fanno anche gli auguri", "la faccia come l'uovo", "mi spiace ma compro solo cioccolato prodotto in Italia": hanno suscitato sui social queste - e tante altre - reazioni gli auguri di Pasqua della Pernigotti, azienda di proprietà della multinazionale turca Toksoz che lo scorso novembre ha annunciato la chiusura dello stabilimento di Novi Ligure (Alessandria).

"Pernigotti augura a tutti una golosa Pasqua! Scegli il tuo gusto preferito e rendi dolcissima la tua festa", è il messaggio postato dall'azienda sulla sua pagina Facebook. Un augurio che non è passato inosservato, come le vicende aziendali, per le quali la fabbrica è chiusa ormai da due mesi in attesa di un compratore. Il tavolo al Mise è stato aggiornato al 29 maggio.

"Grazie per gli auguri, ma da quest'anno per le vostre famose vicende ho scelto altri prodotti - è una delle risposte social -. Voi non avete bisogno di noi e noi non abbiamo bisogno di voi. Siamo pari!". "Facendo un augurio di buona Pasqua a tutti, o a quasi tutti, quest'anno scelgo, non per volontà mia, il gusto amaro di vedere una fabbrica affossata dall'arroganza, dall'incompetenza e dalla presunzione di persone che pensano di essere al di sopra di tutti! - è un altro messaggio - Scendete dal piedistallo!".

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere