Asti, la campagna è un museo animato

Tremila figuranti a Festival Sagre per le antiche contadinerie

(ANSA) - ASTI, 9 SET - Scene di vita contadina nelle campagne dell'Astigiano tra la fine dell'Ottocento e i primi del Novevento. Segue il ciclo delle stagioni lo spaccato storico folcloristico ricreato oggi nel centro di Asti da oltre 3 mila figuranti di 41 pro loco, con circa 200 carri, trattori e mezzi d'epoca, che stanno dando vita ad un museo animato delle contadinerie, per la sfilata del festival delle Sagre.
    I temi narrati in sfilata sono le consuetudini, i lavori e le attività nei campi, in cascina e nelle piazze dei paesi. Tra le rievocazioni più suggestive, 'quando a emigrare eravamo noi: sogni, speranze, disperazione verso la Merica': la pro loco di Azzano ha ricostruito il piroscafo Virginia, con a bordo i migranti italiani diretti negli Stati Uniti. Tra questi ci furono anche i genitori di Papa Francesco, originari di Portacomaro d'Asti, all'epoca diretti in Argentina.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere