Ogr Torino, estate di musica e teatro

Con il regista Ferrario, jazzisti e la rassegna Africa Now

(ANSA) - TORINO, 21 GIU - Parte domani - con la giornata a porte aperte 'Ogr is more: l'estate si snoda qui' - la prima stagione estiva delle Officine Grandi Riparazioni di Torino. Tra i protagonisti il regista Davide Ferrario con la videoinstallazione Reverse Angle, i jazzisti John De Leo Trio, Yamanaka Female Trio e Diego Borotti Nu4tet e gli artisti Rokni Haerizadeh, Ramin Haerizadeh e Hesam Rahmanian. A settembre debutta Africa Now, rassegna di musica africana.
    "Siamo soddisfatti dei primi nove mesi perché le Ogr sono un polo di attrazione internazionale. Sono stati 170.000 i visitatori, di cui 30.000 bambini", spiega il direttore generale Massimo Lapucci. "Tema centrale è quello delle migrazioni. Le Ogr si pongono come piattaforma per affrontare questioni di attualità politica e sociale su un piano culturale, offrendo punti di vista eterogenei", sottolinea il direttore artistico Nicola Ricciardi. "Un luogo inclusivo della città, lontano da ogni elitarismo", aggiunge il presidente Fulvio Gianaria.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
La social tv del Consiglio regionale