Bomba II guerra riaffiora a Torino

Nei pressi di Eataly all'interno del cantiere del 'Green Pea'

(ANSA) - TORINO, 16 MAG - Saranno effettuate questa sera le operazioni di messa in sicurezza dell'ordigno bellico, una bomba della Seconda Guerra Mondiale contenente 250-300 grammi di esplosivo, rinvenuto questa mattina a Torino nei pressi di Eataly e del centro commerciale Lingotto. A partire dalle 22 l'interno di via Nizza fino alla linea ferroviaria, compresa la via Carlo Martinotti, verrà chiuso al traffico. La Protezione civile della Città di Torino sta predisponendo l'ordinanza, che resterà in vigore fino al termine dell'intervento degli artificieri del Genio Militare di Fossano. La popolazione è quindi invitata a non recarsi nella zona, dove tutte le attività commerciali - compresi 8Gallery, multisala Pathè Lingotto e Eataly - saranno chiuse.

   L'ordigno è stato trovato durante lavori di scavo in via Nizza, nei pressi di Eataly. La zona è stata isolata, i lavori sospesi, e sul posto sono  intervenuti polizia e artificieri. Non è la prima volta che una bomba riaffiora dal sottosuolo a Torino. Nel 2003 un'altra era stata trovata durante i lavori di rinnovamento dello stadio Comunale, oggi stadio Olimpico Grande Torino. E' possibile che la bomba trovata oggi fosse stata sganciata per colpire il vicino Lingotto, che all'epoca ospitava la Fiat. L'ordigno bello è stato ritrovato nel cantiere, aperto lo scorso mese, di 'Green Pea', il nuovo progetto dell'imprenditore Oscar Farinetti. La zona è quella accanto al primo magazzino Eataly, inaugurato nel 2007, dove fino ad oggi c'erano il parcheggio per i clienti del supermercato e del centro commerciale 8 Gallery.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
La social tv del Consiglio regionale