Gruppi di lettura, è boom a Torino

Incontri in librerie ma anche guest house e cocktail bar

(ANSA) - TORINO, 13 FEB - Librerie indipendenti e biblioteche sono i luoghi prediletti, ma c'è chi sceglie posti inusuali come un cocktail bar o un bed&breakfast. Crescono a Torino i gruppi di lettura. Ne spuntano al centro e in periferia. Li frequentano giovani, professionisti, pensionati. Una realtà parallela a quella delle grandi istituzioni culturali come il Circolo dei Lettori che ne ospita 16, con appuntamenti settimanali fissi.
    Gli ultimi bookclub sono nati quest'anno. La libreria La Gang del Pensiero ha dato il via al progetto Leggermente Torino, mentre Libreria Therese e Libreria Linea 451 hanno inaugurato il Bookclub da Emilia, cocktail bar in corso San Maurizio. Teste di Medusa ha scelto un guestbook in via Brindisi. Trova ospitalità nella sede di Pro Natura, Lib(e)riamoci, creato nel 2013 da Alessia Zavatti Gazzillo Gaz: un incontro al mese, alle 21, e quest'anno il tema è l'amicizia. "Si parla di cultura in estinzione, ma c'è una cultura che esiste e resiste. Siamo noi i baluardi dei libri", sottolinea Alessia.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
La social tv del Consiglio regionale