FdI contro iniziativa per arabi a Egizio

Sui bus campagna lanciata per secondo anno. FdI, discriminatoria

(ANSA) - TORINO, 4 GEN - Torna a Torino la polemica per la campagna lanciata per il secondo anno dal Museo Egizi che prevede un biglietto gratis agli arabi che si presentano alla biglietteria in coppia. Campagna rilanciata con cartelloni apparsi in questi giorni sui bus cittadini, ritenuta dal direttore Christian Greco "un mezzo per condividere il prezioso patrimonio del museo con le genti del paese d'origine di quel patrimonio". Un'iniziativa invece "assurda, ingiustificabile, discriminatoria nei confronti di chi non è arabo e anche offensiva nei confronti delle donne" secondo Augusta Montaruli, dell'Esecutivo Nazionale di Fratelli d'Italia. In una nota congiunta con Patrizia Alessi, esponente della Consulta Pari Opportunità, le due esponenti di Fratelli d'Italia chiedono alla Commissione Pari Opportunità della Regione Piemonte, al Museo Egizio e a Gtt, la società di gestione del servizio pubblico, di "far togliere immediatamente tutti i cartelloni dai mezzi pubblici".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

La social tv del Consiglio regionale