EasyReading, font piace a Microsoft

Azienda potrebbe acquistare carattere che migliora lettura

Microsoft potrebbe acquistare la licenza del font di EasyReading, il nuovo carattere tipografico creato per aiutare i lettori dislessici - nel mondo sono circa 700 milioni - ma in grado di migliorare la capacità di lettura di tutti. Lo ha realizzato la start up torinese EasyReading, nata come casa editrice, che ha investito nel progetto 800.000 euro e altri 100.000 sono previsti per l'implementazione. In sette anni di studi ha sviluppato 811 glifi tra lettere, numeri, accenti, simboli e punteggiatura.

Il font ha conquistato colossi dell'editoria scolastica come Pearson Italia e De Agostini, ma anche istituzioni come la Fondazione Pomodoro a Milano, la Fondazione Einaudi, Slow Food e Casa Oz. "Abbiamo contattato Microsoft, è aperto un dialogo", spiega Federico Alfonsetti, designer di EasyReading. "Stiamo lavorando per implementare il font per creare i caratteri in cirillico e anche in greco". E' in fase di elaborazione un progetto con gli Uffizi per cartelli multisensoriali esplicativi delle opere.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere