Strage Bardo,a Torino causa a C.Crociere

Promossa da famiglia vittima. Compagnia nega responsabilità

(ANSA) - TORINO, 29 GIU - E' cominciata in tribunale a Torino la causa civile promossa contro Costa Crociere dai familiari di una delle vittime della strage del Bardo, l'attentato terroristico in cui due anni fa, a Tunisi, morirono quattro italiani. L'iniziativa legale è dei parenti di Antonella Sesino, dipendente del Comune di Torino, assistita dagli avvocati dello studio Ambrosio & Commodo Renato e Ludovica Ambrosio, Stefano Bertone e Chiara Gribaudo.
    Costa Crociere è stata citata, fra l'altro, per avere organizzato una escursione a Tunisi nonostante i rischi, e per non avere fornito ai partecipanti le informazioni necessarie.
    "La compagnia - spiega l'avvocato Bertone - aveva offerto alla famiglia Sesino la somma di 150 mila euro a titolo di 'attenzione', subordinata però alla rinuncia all'azione giudiziaria. Non abbiamo accettato".
    Costa Crociere, che nega qualsiasi responsabilità, si è costituita in giudizio.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere