Allontanata perché allatta, flash mob

Davanti alle Poste per 'diritto naturale'. Poste, solo equivoco

Flash mob a Biella, davanti alle Poste di via Pietro Micca, per protestare contro l'allontanamento di una mamma che voleva allattare e cambiare il figlio di tre mesi. "Allattare al seno è un diritto naturale", recita uno dei cartelli esposti dai partecipanti, molte mamme con i loro figli ma anche alcuni uomini. "Allattamento è ovunque lo desideri", "allattare è un atto d'amore che lega mamma e figlio, non esibizionismo", si legge su altri cartelli.

    La dimostrazione non ha intralciato le attività dell'ufficio postale. Del caso di Francesca Castelli, la mamma allontanata dall'ufficio postale che ha denunciato l'episodio, si è occupata anche la ministra della Pubblica Amministrazione, Marianna Madia, che ha annunciato con un tweet una direttiva. Perché, ha detto, "in alcun luogo dovrebbe essere vietato l'allattamento".

    "Oggi incontreremo la signora e ci chiariremo", annuncia Francesco Bianchi, responsabile di Poste Nord Ovest.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
La social tv del Consiglio regionale