Nanomateriali contro tumori, osteoporosi

Inaugurati due nuovi laboratori al Politecnico di Torino

(ANSA) - TORINO, 30 NOV - Due nuovi laboratori altamente innovativi per la messa a punto di nanomateriali, molto promettenti per la cura di gravi patologie come l'osteoporosi e i tumori, sono stati inaugurati al Politecnico di Torino. Sono dotati di attrezzature, per un valore complessivo di un milione di euro. Permetteranno di condurre ricerche su due progetti di frontiera (Boost e Tnh) che propongono di curare malattie con grave incidenza sociale non con farmaci, ma materiali nanometrici che condizionano il comportamento delle cellule malate. Il progetto Boost si propone di sviluppare una sorta di "impalcatura" realizzata con nanomateriali e biomolecole in grado di "ingannare" le cellule ossee in caso di fratture provocate da osteoporosi e spingerle a riattivare il comportamento che hanno le cellule sane. Il progetto Tnh studia lo sviluppo di una nanoparticella che agisca come un Cavallo di Troia, conducendo un nanomateriale letale per le cellule tumorali direttamente all'obiettivo, senza effetti tossici sui tessuti sani.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere