Incidenti stradali, -2,7% in Piemonte

Balocco, ma è urgente ripensare la gestione delle strade

(ANSA) - TORINO, 14 OTT - In controtendenza rispetto al contesto europeo, che pare aver interrotto il percorso virtuoso di miglioramento delle condizioni di sicurezza delle strade, in Piemonte nel 2015 il numero degli incidenti stradali è calato del 2,7% (11.128 incidenti), quello dei morti è diminuito del 7,2% (246), e quello dei feriti è sceso dell'1,1% (16.271). I dati sono stati illustrati dall'assessore ai Trasporti della Regione Piemonte, Francesco Balocco, in occasione della presentazione di un progetto di educazione stradale nelle scuole.
    Gli incidenti in Piemonte emergono come un fenomeno principalmente urbano, nel 2015 infatti il 73% dei sinistri è avvenuto in centri abitati. La mortalità però è più elevata in ambito extraurbano, dove con il 27% degli incidenti si è registrato il 62% delle vittime. Sono aumentati in particolare gli incidenti mortali in autostrada, con il 15% in più di vittime. In generale è migliorata la situazione dei pedoni mentre si è aggravata quella dei motociclisti.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

La social tv del Consiglio regionale