Nepal, riapre scuola distrutta da sisma

Ricostruita da Specchio dei tempi grazie a lettori La Stampa

(ANSA) - TORINO, 10 SET - La scuola di Namche Bazaar, a quasi 4.000 metri di altezza sulle pendici dell'Everest, nel massiccio dell'Himalaya, ha riaperto oggi i battenti a 16 mesi dal terremoto che l'aveva distrutta. E i 155 bambini delle elementari e delle medie figli di sherpa e di contadini sono tornati nelle sette aule. La ricostruzione è stata completamente realizzata dai lettori de La Stampa attraverso la Fondazione Specchio dei tempi.
    La ripresa dell'attività ha coinciso con il ritorno a scuola dopo la pausa per il monsone estivo. Quello di Namche Bazaar era il complesso scolastico più alto fra quelli devastati dal sisma che ha colpito il Nepal nell'aprile dello scorso anno. La ricostruzione è stata resa difficile dalla furia dei monsoni, con forti venti e nevicate, e dalle difficoltà dei trasporti, in un Paese senza valide strade, con poca corrente elettrica e con pochissimo carburante. Da Katmandu a Namche Bazaar occorrono, via terra, circa 10 giorni, gli ultimi due su impervie strade di montagna.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
La social tv del Consiglio regionale