Eco, ad Alessandria tutti in biblioteca

Amici, parenti e autorità insieme alla biblioteca civica

(ANSA) - ALESSANDRIA, 21 FEB - La città di Alessandria ha ricordato oggi Umberto Eco con un incontro di letture pubbliche dei suoi scritti nella biblioteca cittadina. Presenti, oltre al sindaco, Rita Rossa, anche amici e parenti dello scrittore. Toccante, tra le altre, la testimonianza di Enrica Beltrami, cugina prima di Umberto Eco: "Se ne va con lui il ricordo della grande famiglia che eravamo, tredici tra fratelli e sorelle, tra cui il suo papà Giulio e la mia mamma Nini. Lui è sempre stato il cugino più bravo, a scuola e in tutto quello che faceva fin da ragazzino, cresciuto tra i libri che il nonno Egidio rilegava per professione. Un bambino, poi un ragazzino, poi ancora un adolescente e quindi un uomo dall'ironia tagliente, tipica dell'Alessandrino. E i suoi racconti si ascoltavano a bocca aperta, era sempre un piacere grande. Al funerale di sua mamma Rita, a chi gli faceva le condoglianze, si limitava a dire: 'Si sa che i genitori se ne vanno'".(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
La social tv del Consiglio regionale