Scavi clandestini, trovati 581 reperti

Di epoca romana e medievale, erano in 'collezione privata'

Una 'collezione privata' di reperti archeologici provenienti da scavi clandestini è stata sequestrata dai carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale a casa di un cinquantenne incensurato di Vogogna (Vco). Gli oggetti sono 581: monete, punte di frecce per balestra, chiodi, fibbie, anelli, spille di epoche romana e medievale. Erano stati trovati in Piemonte in aree non ancora esplorate e censite dalla Soprintendenza Archeologica. Con i reperti sequestrati anche tre metal detector.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere