• Sanità: Ortis (M5s), privato non può sostituire pubblico

Sanità: Ortis (M5s), privato non può sostituire pubblico

Senatore, deve essere complementare, in passato squilibri

(ANSA) - CAMPOBASSO, 7 OTT - "In Molise sulla sanità per troppi anni si è assistito ad una disarmonia tra settore pubblico e privato con quest'ultimo che ha fatto il bello e il cattivo tempo creando squilibri che hanno danneggiato il Servizio sanitario regionale (Ssr), costantemente in difficoltà". Lo ha detto il senatore molisano Fabrizio Ortis (M5s), oggi in Aula per il consiglio comunale monotematico sulla sanità di Campobasso. "I Piani sanitari - ha aggiunto - non devono essere qualcosa che si trova al di là della nostra comprensione e capacità di individuazione di quello che sta accadere, devono invece essere, almeno in parte, concordati con chi lavora nelle strutture preposte. La sanità - ha concluso - non ha colore politico, spero che tutti insieme potremo garantire ai molisani una sanità di qualità pubblica". Per Ortis, dunque, il settore privato deve intervenire "dove il pubblico non arriva in un lasso di tempo predefinito". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere