Tutelare natura con 'contratto di fiume'

Laura Venittelli illustra comitato promotore a Termoli

(ANSA) - TERMOLI (CAMPOBASSO), 20 FEB - Tutela e salvaguardia del patrimonio naturale attraverso la valorizzazione dei territori attraversati da percorsi fluviali e corsi d'acqua. E' l'obiettivo del 'contratto di fiume' Basso Biferno-Costa Adriatica Sinarca, presentato all'Unimol di Termoli da Laura Venittelli, già deputata molisana e già responsabile nazionale del settore Pesca del Pd. Venittelli ha presentato il Comitato promotore per la costituzione del contratto. "Con questo progetto valorizziamo il territorio. E' uno strumento molto utilizzato nei Paesi del Nord Europa e anche nel nord Italia - ha detto - E' un vero e proprio patto tra associazioni, cittadini, tra tutti coloro che dal basso vogliono portare avanti una proposta di rilancio del territorio. Non riguarda solo le aree sul fiume, ma anche quelle sulla costa, sul lago.
    Laddove c'è acqua, cittadini e associazioni possono mettersi insieme seguendo la direttiva europea dell'acqua del Duemila, per una pianificazione condivisa del territorio". "Ci sarà una carta di intenti che mette nero su bianco le idee delle associazioni. Il contratto di fiume - ha spiegato Venittelli - è un patto di più attori privati che desiderano costruire qualcosa sul territorio dove vivono. Oggi si presenta il comitato promotore con un invito, a chiunque voglia partecipare, a lavorare con noi per questo grande progetto di riqualificazione del fiume Biferno, del torrente Sinarca, della costa dell'acqua Adriatica. Laddove c'è qualità c'è anche sviluppo socio-economico". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
        TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere