Nuova tecnica dragaggio porto Termoli

Workshop per illustrare metodo 'lavaggio' sedimenti

(ANSA) - TERMOLI (CAMPOBASSO), 11 OTT - Lavare i sedimenti del porto di Termoli eliminando gli inquinanti per rendere il materiale adatto allo scarico a mare. E' l'innovativa tecnica nel dragaggio dei fondali, attuata a Termoli per la prima volta in Italia, dalla ditta 'La Dragaggi Srl', impresa appaltatrice dei lavori di ripulitura dei fondali dello scalo termolese. La pratica sperimentale è stata al centro di un workshop al Circolo della Vela che ha visto l'illustrazione della metodica da parte degli amministratori e tecnici dell'impresa veneta. "Abbiamo illustrato questa novità nella gestione di quantitativi di sedimenti che altrimenti avrebbero dovuto essere conferiti in discarica con costi elevati per la pubblica amministrazione - ha spiegato l'ingegnere Stefano Cucco de "La Dragaggi" -. Una metodologia in grado di risolvere determinati problemi connessi anche alla frazione più fine dei sedimenti, la pelite dove sono contenuti gli inquinanti con una maggiore concentrazione".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere