Mons.Palumbo,pensare giovani, è diaspora

Vescovo, è problema dei problemi in Molise, se no manca futuro

(ANSA) - TRIVENTO (CAMPOBASSO), 11 GEN - "Il problema più grave del Molise è la dispersione giovanile, ormai è una diaspora". Lo ha detto all'Ansa il vescovo di Trivento Claudio Palumbo. Il vescovo in un ragionamento sulle elezioni regionali ha parlato di un "futuro che in Molise non si intravede per i giovani", ma la "Chiesa non può sostituirsi alla legittima rappresentanza del'amministrazione pubblica". Ciò non toglie che "in Molise mancano i giovani, ed è il problema dei problemi in questa regione. Questa diaspora incide sulla qualità dei borghi, perché il senso della vita è l'uomo". Il vescovo non ha ricette, ma suggerisce di ripartire da un ragionamento complessivo: "la Chiesa può solo provare a indicare una strada, ripartire da Dio e quindi dall'uomo. Se rimetto a posto miei conti con Dio, li ho rimessi a posto con l'uomo. E recupero la dimensione della persona umana, la cosa pubblica a quel punto nel senso più ampio della vita se rimetto a posto la strada giusta, ho ricreato i presupposti per far rivivere i territori".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere