• Molise: mozione sfiducia; Frattura, si consolida maggioranza

Molise: mozione sfiducia; Frattura, si consolida maggioranza

Tre astensioni 'pesanti', anche Sabusco firmatario documento

(ANSA) - CAMPOBASSO, 7 NOV - Mozione di sfiducia respinta e tre astensioni di un certo 'peso' tra cui quella di Giuseppe Sabusco che aveva firmato con il centrodestra il documento. E ora si guarda alle elezioni.
    A dare la lettura politica è il presidente della Regione, Paolo Di Laura Frattura che, al termine della votazione che lo ha lasciato al suo posto, rispondendo a una domanda dei giornalisti su cosa cambia ha risposto: "Si consolida la maggioranza oltre al fatto che ci siano i presupposti per una giusta e mirata apertura in termini di ragionamenti programmatici per le prossime elezioni regionali". E, secondo Frattura, la campagna elettorale "oserei dire che è partita".
    Poi un'analisi sui numeri relativi al voto della mozione. Un respingimento di misura? "Più che respingimento di misura mi pare di dire che i sottoscrittori della mozione parlavano di un'ipotesi che vedeva 10 favorevoli, invece ne sono stati sette e addirittura, oltre la mia, ci sono state tre astensione, uno dei firmatari della mozione con una motivazione in Aula che mi è sembrata del tutto razionale e che di fatto a sua volta ha smontato le motivazioni a monte della mozione".
    Oltre a Sabusco, si sono astenuti Vincenzo Niro, molto critico negli ultimi tempi, e Michele Petraroia.
    A favore della sfiducia sette voti: Cavaliere, Federico, Fusco Perrella, Iorio, Manzo, Scarabeo, Totaro. Dieci i no: Ciocca, Cotugno, Di Nunzio, Di Pietro, Facciolla, Ioffredi, Lattanzio, Micone, Monaco, Parpiglia. Astenuti 4: Frattura, Petraroia, Sabusco e Niro. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere