Questura a tv, non ridicolizzare impegno

Nota piccata dopo dibattiti su misure sicurezza stadio

(ANSA) - CAMPOBASSO, 8 SET - La Questura di Campobasso respinge al mittente dichiarazioni rese "in recenti dibattiti televisivi andati in onda su emittenti locali molisane", relative alle misure di sicurezza adottate nella passata stagione e in quella attuale da parte dell'Autorità provinciale di Pubblica sicurezza allo stadio di Campobasso. "Ogni decisione è sempre stata condivisa tra i diversi attori pubblici e privati in campo - è spiegato in una nota - sulla base di disposizioni nazionali vigenti, delle Circolari del ministero dell'Interno e dell'Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive. La predisposizione dei servizi di ordine e sicurezza pubblica e le misure di safety definite e realizzate ha consentito lo svolgimento di manifestazioni pubbliche senza che si verificassero incidenti. Ridicolizzare da parte di alcuni la minaccia terroristica e possibili scontri tra tifoserie che in passato sono accaduti anche a Campobasso, non rende un buon servizio alla collettività da parte di taluni operatori dell'informazione".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere