Umiliazioni alla compagna, via da casa

Misura eseguita da Ps Ancona, per 38enne divieto di avvicinarsi

(ANSA) - ANCONA, 20 LUG - Umiliazioni, insulti e violenze in casa. Con le accuse di maltrattamenti in famiglia e lesioni, gli agenti della sezione reati contro la persona e la libertà sessuale della Squadra Mobile di Ancona, guidata dal vice Questore Carlo Pinto, coordinati dalla Procura, hanno eseguito nei confronti di un 38enne una misura cautelare di allontanamento dall'abitazione familiare e di divieto di avvicinamento alla compagna vittima dei maltrattamenti. Il provvedimento è stato emesso dal gip di Ancona Carlo Cimini.
    A metà giugno la donna era stata sentita dalla polizia, quando si era dovuta far assistere al Pronto soccorso di Ancona per lesioni guaribili in 21 giorni. L'ultimo episodio violento era avvenuto durante una cena: dopo una discussione per motivi banali, il compagno aveva prima alzato la voce contro di lei, per poi colpirla con violenza al volto, facendola cadere a terra in stato d'intorpidimento con ferite al labbro e al torace.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere