Sanità, accordo ginecologia Asur-Gemelli

Con convenzione a pazienti migliori cure complesse nelle Marche

Un percorso convenzionato per garantire a pazienti marchigiane il miglior livello di terapia chirurgica e medica per prestazioni ginecologiche di alta complessità, restando nelle Marche. E' l'obiettivo dell'accordo tra Asur Marche e Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli - Irccs di Roma siglato ad Ancona dal dg dell'Asur Alessandro Marini e, in videoconferenza, dal prof. Giovanni Scambia Ordinario di Ginecologia e Ostetricia, direttore scientifico della Fondazione Gemelli. La collaborazione si svolgerà a Macerata nell'Uoc Ostetricia e ginecologia diretta da Mauro Pelagalli. "Il rapporto con un'eccellenza nazionale nell'Oncologia ginecologica come il Gemelli - ha detto il presidente della Regione Luca Ceriscioli - fornisce l'opportunità di approcciare nuove tecniche, la possibilità di essere aggiornati e permette alle strutture di crescere, per quanto nelle Marche abbiamo centri qualificati di eccellenza che già sul piano nazionale hanno risultati e performance di assoluto rispetto".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere