Gratteri, mafie già ricche ora comprano

Procuratore Catanzaro, nelle Marche presenti 'ndranghetisti

(ANSA) - ANCONA, 23 MAG - "Il problema delle elite mafiose non è arricchirsi, ma giustificare la ricchezza". Lo ha sottolineato il procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri intervenendo ad Ancona al convegno "Mafia e stragismo" organizzato nella giornata del 27/o anniversario dalla strage di Capaci. "Abbiamo decine e decine di imprenditori 'ndranghetisti che sono nel Centro e Nord Italia - ha osservato - e offrono servizi con ribassi del 30% e 40%. E' ovvio che l'imprenditoria locale non può dire che non sapeva che quello era un mafioso: se hai comprato un tondino di ferro da 50 anni allo stesso prezzo e ti arriva uno che lo offre al ribasso del 30%, non potevi non sapere, lo stesso per smaltimento di rifiuti o operai in nero e sottopagati". Le organizzazioni, ha detto Gratteri a margine dell'incontro, "portano cocaina e cercano di comprare beni in vendita, la loro principale attività, riciclare. Non sono un esperto delle Marche - ha ammesso - però mi risulta che 'ndranghetisti e camorristi sono presenti".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere