'Kyenge torna in Congo', condannata Fn

Affisso davanti sede Pd Macerata. Odio razziale,multa 1.500 euro

Nel 2013 Forza Nuova affisse davanti alla sede del Pd di Macerata un manifesto con la scritta: 'Kyenge torna in Congo', firmato Forza Nuova. L'ex ministro e l'Arci si erano costituiti parte civile ed era stato indagato e rinviato a giudizio Tommaso Golini, all'epoca leader locale di Fn. Oggi per Golini è arrivata la condanna da parte dei magistrati del Tribunale marchigiano: Golini dovrà pagare 1.500 euro di multa, con una provvisionale di duemila euro da versare a Kyenge. In separata sede, poi, l'uomo dovrà risarcire i danni alla stessa Kyenge e all'Arci. Lo fa sapere il legale dell'Arci, Fabio Baglioni.
    I reati per i quali è scattata la condanna: aver propagandato idee fondate sull'odio razziale o etnico (legge Mancino) e diffamazione, con l'aggravante dell'odio razziale. Tra 90 giorni usciranno le motivazioni della sentenza.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere