Scirea,nelle Marche emozioni e rimpianti

A 30 anni dalla morte, mostra e convegno a Serra dei Conti

(ANSA) - SERRA DEI CONTI (ANCONA), 19 MAR - Emozioni, rimpianti e speranze nel segno di Gaetano Scirea. A quasi 30 anni dalla morte dell'indimenticato libero della Juve e della nazionale, le Marche hanno vissuto una giornata a lui dedicata.
    A Serra dei Conti è stata inaugurata una mostra fotografica curata dal giornalista di 'Tuttosport' Guido Vaciago e con gli scatti di Salvatore Giglio, storico fotografo della Juve.
    Quaranta foto, arricchite da testi con dichiarazioni dell'epoca dello stesso Scirea e, a corollario, il ricordo dei suoi ex compagni ed ex allenatori. A seguire, un dibattito sul tema "Seminare nuovi Scirea" con Marco Tardelli, Massimo Briaschi, Fabrizio Ravanelli e il presidente della lega di Serie B Mauro Balata. In serata, bagno di folla per Tardelli e le altre 'leggende bianconere' (alle quali si è aggiunto Alessio Tacchinardi) ad un talk show condotto da Giulia Mizzoni e Alessandro Lupi e al quale hanno partecipato anche i giornalisti Antonio Barillà (La Stampa), Piercarlo Presutti (Ansa) e Luca Marchetti (Sky).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
        TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere