Spara dalla finestra, colpisce ragazzino

Esasperato da scherzo campanello, usa fucile ad aria compressa

All'ennesimo scherzo del campanello non ha retto: ha imbracciato un'arma ad aria compressa e ha sparato verso un ragazzino in fuga che è stato ferito da un piombino. Per questo un 46enne di Senigallia è stato denunciato dai carabinieri per lesioni personali aggravate ed esplosione di colpi da arma da fuoco. Il fatto è avvenuto nella serata di domenica 13 maggio in via Cherubini, in zona Vivere Verde: un 13enne ha suonato alcuni campanelli assieme ad altri coetanei suscitando l'ira dell'uomo, che ha sparato. Il ragazzino è tornato a casa con una ferita di circa 4 millimetri è stato accompagnato dalla madre in ospedale dove è stato medicato e poi dimesso con una prognosi di 15 giorni. La donna si è poi rivolta ai carabinieri, che hanno individuato l'abitazione, dove hanno rinvenuto e sequestrato una serie di armi (pistole e fucili) ad aria compressa, piombini dello stesso calibro, coltelli e 2 grammi di marijuana. Il 46enne ha spiegato che voleva solo spaventare il ragazzino, non ferirlo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere