Sette pietre inciampo in tre vie Ancona

Verranno installate il 25 gennaio con nomi vittime campi nazisti

Sette nuove pietre d'inciampo, istallazioni dell'artista tedesco Gunter Demnig per ricordare la barbarie nazifascista, saranno posizionate ad Ancona, accanto alle altre due presenti, il prossimo 25 gennaio. In via Astagno verranno poste quelle per ricordare Dante Coen, Guido Lowenthal ed Eugenia Carcassoni. In via Santa Margherita, quelle per Elsa Zamorani, Achille Guglielmi e Gino Guglielmi. In via Isonzo infine verrà posta un'altra pietra in ricordo di Gino Tommasi.
    Le pietre di inciampo sono piccoli sanpietrini ricoperti d'ottone con un'incisione che ricorda nome, data di nascita e morte della vittima e, in molti casi, il luogo di deportazione.
    Il progetto è nato nel Tavolo sulla Memoria dell'Assemblea legislativa Marche, promosso con l'Istituto di Storia delle Marche, la Comunità ebraica, l'Anpi, la Rete universitaria per il Giorno della Memoria, l'Ufficio scolastico regionale, Anci, Anmig e Comune di Ancona.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere