Barilla acquista grano Centro Italia

Luca Barilla, Italia resta nostra priorità

Sono stati presentati presso lo stabilimento Barilla di Ascoli Piceno, che festeggia i 35 anni di attività, i nuovi contratti triennali di coltivazione del grano duro 2017-2019 in base ai quali il Gruppo di Parma acquisterà oltre 200 mila tonnellate dagli agricoltori di Marche, Umbria, Toscana e Lazio con una crescita del livello qualitativo pari al +1% di proteine rispetto al 2016. Oltre 3.000 le aziende agricole del Centro Italia coinvolte e 20.000 gli ettari che rientrano nel nuovo contratto. Circa il 40% dei volumi acquistati da Barilla (80.000 tonnellate) riguarderà le varietà top quality aureo e svevo che garantiscono un livello proteico superiore al 13,5%. L'accordo si traduce anche in una maggiore remuneratività per le imprese agricole del territorio. ''L'Italia resta la nostra priorità'' ha detto il vice presidente Giacomo Barilla, ma il Gruppo sta facendo ''investimenti importanti'' anche all'estero, soprattutto in Russia.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere